Anno 2015 - Progetti di ricerca in corso

 

- Progetti di ricerca finanziati dal Dipartimento di Studi Umanistici il cui responsabile è un partecipante alla Sezione di Scienze storiche (FONDI 2015 – 70%)

  

  1. Geografie e topografie del 'sacro'. Continuità e fratture degli usi rituali in Campania tra antico e moderno
    Responsabile: Giuliana Boccadamo. Componenti: Luca Arcari, Valerio Petrarca, Gabriella Pironti, Paola Santorelli.
  2. Confische e sequestri degli esuli politici del Regno di Napoli dalla fine del Settecento al 1870
    Responsabile: Renata De Lorenzo. Componenti: Anna Maria Rao, Laura Guidi, Flavia Luise, Antonella Venezia, Gaia Bruno, Dario Amore, Antonio Iodice, Gerardo Cringoli.
  3. Le radici locali del potere politico in Italia nel secondo dopoguerra
    Responsabile: Luigi Musella. Componenti: Francesco Barbagallo, Annunziata Berrino e Pierluigi Totaro.
  4. Motivi antichi all'origine dell'Europa: i popoli fra identità e rappresentazione a partire dalla Tarda Antichità
    Responsabile: Marisa Squillante. Componenti: Teresa Piscitelli, Giancarlo Abbamonte, Claudio Buongiovanni, Antonella Prenner, Eduardo Federico, Mauro De Nardis, Vincenza Lucherini.
  5. Fonti per la storia del Mezzogiorno medievale
    Responsabile: Giovanni Vitolo. Componenti: Antonella Ambrosio, Rosalba Di Meglio, Francesco Senatore, Francesco Storti

 

  

- Progetti di ricerca individuali finanziati dal Dipartimento di Studi Umanistici (FONDI 2015- 30%)

   

  1. Berrino Annunziata - La Sicilia in una documentazione di viaggio di secondo Ottocento
  2. Boccadamo Giuliana – I monasteri femminili di regola carmelitana a Napoli in età moderna
  3. Campanelli Marcella - La figura di san Bernardino Realino e il suo culto
  4. De Lorenzo Renata - Il Mezzogiorno napoleonico. Analisi e revisioni storiografiche in occasione del Bicentenario
  5. Di Meglio Rosalba – Le congregazioni del clero a Napoli nel Medioevo
  6. Federico Eduardo - Kapriene/Capraria: Capri e il modello delle "goat islands"
  7. Luise Flavia - Le prove di fortuna a Napoli nel XVIII secolo
  8. Petrarca Valerio - Le comunicazioni dei migranti tra società di esodo e di approdo
  9. Pironti Gabriella - Figure divine del pantheon greco di età arcaica e classica
  10. Piscitelli Teresa - Traduzioni e interpretazioni del pensiero patristico greco nei Padri della Chiesa tra IV e V secolo
  11. Santorelli Paola - La vita Germani di Venanzio Fortunato
  12. Senatore Francesco - Forme documentarie e pratiche di archiviazione nel regno di Napoli (XV secolo)
  13. Vitolo Giovanni - Monarchia e città nel Mezzogiorno medievale

 

 

- ALTRI PROGETTI

 

  1. Progetto di Ateneo
    Titolo: Modelli di analisi, digitalizzazione, metadatazione e pubblicazione di dati strutturati e collegati tra loro (Linked Open Data) relativi ai beni culturali
    Responsabile scientifico: Roberto Delle Donne

  2. Progetto PRIN 2010-2011 (durata: 2013-2016)
    Titolo: Concetti, pratiche e istituzioni di una disciplina: la medievistica italiana nei secoli XIX e XX
    Coordinatore scientifico sazionale: Roberto Delle Donne
    Unità di ricerca: Università degli Studi di Napoli Federico II (Prof. Roberto Delle Donne); Università degli Studi per Stranieri di Siena (Prof. Mauro Moretti); Università degli Studi di Torino (Prof. Enrico Artifoni); Università degli Studi di Verona (Prof. Gian Maria Varanini)
    Il progetto intende studiare la storia della medievistica italiana in un periodo approssimativamente compreso fra la prima metà dell'Ottocento e i primi decenni del Novecento, esaminando su vari livelli i processi di definizione della disciplina, dei suoi contenuti, dei suoi rapporti con un più ampio sapere storico. Posta la centralità della ricerca medievistica, per il periodo indicato, nel contesto degli studi storici, le quattro unità approfondiscono i seguenti aspetti: a) il ruolo svolto dal medioevo nella costruzione di una coscienza unitaria nazionale (Torino); il rapporto tra municipalismi, regionalismi e istituzioni centrali nella ricerca medievistica, letto anche attraverso le discussioni sulle pratiche di edizione delle fonti alimentate dal parallelo sviluppo della paleografia e della diplomatica (Verona); la professionalizzazione del mestiere di storico del medioevo, che passa sia attraverso il riferimento a canoni condivisi del lavoro storico in Germania e in Francia, sia attraverso l'istituzionalizzazione degli insegnamenti che ha come sua prima sede l'Università (Siena); l'articolarsi delle ricerche sulla società e sullo stato del Mezzogiorno d'Italia e della Sicilia, nel confronto con le storiografie europee (Napoli).
    Il titolo della ricerca dell'unità napoletana è "La storiografia del Mezzogiorno e della Sicilia in un gioco di confronti tra Italia ed Europa". L'Unità di ricerca dell'Università degli Studi di Napoli Federico II è coordinata da Roberto Delle Donne ed è composta da: Pietro Corrao (Università degli Studi di Palermo), Rosaria Pilone, Vincenzo De Luise, Serena Falletta, Antonella Venezia.

  3. Progetto PRIN 2010-2011 (durata: 2013-2016)
    Titolo: Il sapere mitico. Antropologia del mito antico
    Coordinatore Scientifico Nazionale: Maurizio Bettini, Università di Siena
    Unità di ricerca locale Università degli Studi di Napoli Federico II: Gabriella Pironti

  4. Progetto FIRB - Futuro in Ricerca 2012 (durata: 2013-2016)
    Titolo: La percezione dello spazio e del tempo nella trasmissione di identità collettive. Polarizzazioni e/o coabitazioni religiose nel mondo antico (I-VI secolo d.C).
    Coordinatore scientifico nazionale: Luca Arcari
    Unità di ricerca: Università degli Studi di Napoli Federico II, capofila (Prof. Luca Arcari); Università degli Studi di Catania (Prof. Arianna Rotondo); Università degli studi di Torino (Prof. Roberto Alciati).
    Sito web: http://www.firbcoabitazioni.it
    Il progetto studia le collettività, che, forgiate all'interno di poliedriche forze di interazione sociale, emergono in una straordinaria varietà di configurazioni. Esse possono formarsi per una serie di ragioni e possono essere composte da persone la cui adesione a un determinato gruppo varia a seconda di un numero imprecisato di fattori e possono essere configurate dalle categorie di tempo e spazio. La natura composita e contestuale dei raggruppamenti sociali fa dell'identità collettiva un difficile soggetto di studio e di definizione. Tuttavia esistono una serie di principi di base riguardanti tali identità su cui c'è un consenso abbastanza diffuso.
    La ricerca condotta dalle tre Unità di Ricerca è rivolta a tre ambiti specifici: costruzioni identitarie di gruppi religiosi e percezioni dello spazio e del tempo nel mondo antico tra I e VI secolo d.C. (Napoli); modelli di genere e percezioni dello spazio e del tempo nei gruppi protocristiani del I-II secolo d.C. (Catania); costruzioni identitarie e percezioni dello spazio e del tempo nel monachesimo tardo-antico (Torino).

  5. Progetti Regionali - Regione Campania, LEGGE REGIONALE 5/2002, Bando del 2008 (durata 2014-2015)
    Titolo: Dinamiche culturali e identità religiose nel Mediterraneo antico: il caso della Campania - Responsabile scientifico: Gabriella Pironti.
    Titolo: La "memoria del presente". Repertorio digitale: tradizioni testuali, fonti e lessico delle cronache campane in volgare (secoli XIV-XVI) – Responsabile scientifico: Francesco Senatore. 

  6. Progetto Europeo – Progetto Ideas - ERC (European Research Council) HistaAntArtSI project n. 263549
    Titolo: Historical Memory, Antiquarian Culture, Artistic Patronage: Social Identities in the Centres of Southern Italy between the Medieval and Early Modern Period
    Membro della Sezione di Scienze storiche partecipante al progetto: Francesco Senatore.

  7. Progetto START UP (durata 2014-2016)
    Titolo: Disaster Texts. Literacy, Cultural Identity, Coping Strategies In Southern Italy between The Late Medieval And Early Modern Period
    Membro della Sezione di Scienze storiche partecipante al progetto: Francesco Senatore.

  8. Progetto Internazionale - National Endowment for the Humanities (USA) ea John Templeton Foundation
    Titolo: The Emergence and the Effects of the 'Sacred'
    Coordinatore scientifico dell'unità di ricerca locale: Luca Arcari
    Le unità di ricerca del progetto sono: l'Università degli studi di Napoli; il Dipartimento di Religious Studies della Loyola University, Chicago (USA); l'Università di Oslo; l'Università di Bari Aldo Moro e l'Università La Sapienza di Roma.

  9. Progetto Internazionale - Ministerio de Economia y Competitividad, Spagna (durata 2013-2015)
    Titolo: Usos religiosos de la poesia en la Antigua Grecia: formulas, escenas, generos
    Principal Investigator: Miguel Herrero de Jauregui (Universidad Complutense de Madrid)
    Unità di ricerca locale per Università degli studi di Napoli Federico II: Gabriella Pironti.

  10. Progetto Editoriale DE LUCA EDITORI D'ARTE & FONDAZIONI BANCARIE (durata 2014-2018)
    Titolo: I santuari della Campania
    I progetto si colloca nell'ambito della collana "Santuari italiani", diretta da Roberto Rusconi e promossa dall'Associazione internazionale per le Ricerche sui Santuari (AIRS), in collaborazione con l'Istituto centrale per il Catalogo, l'Istituto centrale per la Demoetnoantropologia (IDEA), e con il patrocinio della Pontificia commissione per i Beni culturali della Chiesa (a. 2010-2015). Il volume, diretto da G. Luongo, G. Vitolo, G. Boccadamo e A. Galdi, si prefigge la schedatura di tutti i santuari campani, da quelli paleocristiani a quelli di più recente istituzione. Le schede confluiranno in due volumi che saranno editi da De Luca editori d'Arte.

  11. Progetto Provincia di Napoli in collaborazione con la Regione Campania (durata 2014-2017)
    Titolo: Censimento delle istituzioni scolastiche dell'Italia meridionale prima e dopo l'Unità (2014-2017) - http://www.forumscuolestorichenapoletane.it/
    Il progetto è diretto da C. Antonelli e l'unità di ricerca collocata presso il DSU fa capo a G. Boccadamo.

 

 

Joomla templates by a4joomla